I blog di Alessioempoli

Data 26 febbraio 2016

SESSUALITA’ – 4°

Per ingrandire il testo, cliccare sul browser

Per ingrandire le foto, cliccarci sopra

                                                             SESSUALITA’  (4°)

 

SESSO – SESSO ESTREMO

 

 

PARAFILIA

 

In ambito psichiatrico, psicopatologico e sessuologico, con parafilia (dal greco para παρά = “presso”, “accanto”, “oltre” e filia φιλία = “amore”, “affinità”) s’intendono pulsioni erotiche connotate da fantasie o impulsi intensi e ricorrenti, che implicano attività o situazioni specifiche che riguardino oggetti, che comportino sofferenza e/o umiliazione, o che siano rivolte verso minori e/o persone non consenzienti.

Canale visivo: l’eccitazione sessuale viene raggiunta attraverso la vista (esibizionismo,voyeurismo,mixoscopia,coprofilia,urofilia ecc.);

Canale acustico-verbale: l’eccitazione sessuale è ottenuta tramite l’uso di parole scurrili (turpiloquio,scatologia telefonica,coprolalia,pornolalia,mixacusi)

Canale olfattivo: l’eccitazione sessuale è ottenuta tramite la percezione di odori,anche sgradevoli,come l’urina,feci,flatulenze,(flatulofilia),sudore (ospressiofilia);

Canale gustativo: l’eccitazione sessuale può essere ottenuta tramite l’ingestione di feci,sperma,urina ;

Canale tattile: l’eccitazione sessuale può essere ottenuta con stuffing (penetrazione con oggetti), percossofilia,spanking (sculacciare),clismafilia (clistere),nasofilia e rinolagnia (stimolazione delle narici),uretrolagnia (stimolazione dell’uretra con sonde) ecc.

 

 

BDSM (Bondage/Discipline,Dominance/Submission,Sadism/Masochism)

 

Il BDSM si caratterizza e si distingue dall’attuazione del sadomasochismo per diverse ragioni:

consensualità: il “sottomesso” accetta di essere tale,inoltre,i limiti e le regole del rapporto sono definite sulla base di un accordo paritario accettato da ambo  le parti in maniera consapevole e consensuale.

– “safe word” (parola di sicurezza) che dà la possibilità al partner passivo di interrompere il gioco in qualsiasi momento. In alcuni casi la safe word è sostituita da un gesto  concordato (es.alzare o aprire la mano),necessario in quei giochi in cui il sottoposto (slave) è fisicamente impedito nella parola.

flessibilità dei ruoli: ognuno è libero di scegliersi il ruolo che trova più congeniale

soddisfazione reciproca

simboli BDSM: collare per il “bottom”; Triscele,ispirato ad alcuni simboli celtici e alla descrizione che viene fatta nel romanzo Histoire d’O; l’anello d’O con due versioni,una tratta dal romanzo “Histoire d’O” e l’altra dalla versione cinematografica; la bandiera dei “Leather Pride” ; l’Headharness.

 

SADOMASOCHISMO o SADOMASO ( SM, SeM, S/M )

E’ l’insieme delle pratiche erotiche basate sull’imposizione di sofferenze fisiche o mentali su un partner.

 

 

1-283 K

 

2-60 K

 

 

PERVERSIONE

 

La perversione (dal latino perversum, stravolto) è un atteggiamento deviato che si realizza nell’ideazione e perseguimento di comportamenti distorti rispetto al senso comune. Questo termine, dunque, viene utilizzato per quei comportamenti che si oppongono all’ortodossia ed alla normalità. A causa della differenza tra le varie culture del concetto di “normalità”, questo termine può riferirsi a situazioni e comportamenti diversi a seconda della cultura di provenienza.

 

 

DIZIONARIO EROTICO

 

24/7: il soggetto sottomesso (slave) rimane tale in modo continuativo,24 ore su 24,7 giorni su 7.

Adult babies: quando un sub è trattato come un bambino piccolo per es. facendogli indossare un pannolino,oppure facendolo vestire da scolaretto ecc.

Afrodisia: eccitazione sessuale morbosa,erotismo sovradimensionato

Afrodisiaco: sostanza stimolante che tende ad aumentare il desiderio e l’eccitazione sessuale ,

Algolagnia: piacere sessuale mediante il dolore fisico, è diversa dal masochismo perchè il dolore può anche essere autoinflitto senza che vi siano sottomissione o umiliazione.

Altocalciphilia: passione feticista per i tacchi alti

Amore ablativo: tipo di amore caratterizzato da eccessivo annullamento di se stessi a favore di altri,

Amore platonico: amore esclusivamente di tipo spirituale e asessuale nei confronti di un’altra persona

Amore possessivo: attaccamento infantile,esclusivo ed egocentrico,

Ampallang: piercing sul pene

Amplesso: (coito) atto sessuale che letteralmente  significa “abbraccio”

Anafrodisia: mancanza congenita o acquisita,temporanea o permanente,del desiderio sessuale

Anafrodisiaco: sostanza che inibisce il desiderio sessuale

Anal worship: adorazione dell’ano

Androgino: individuo che ha caratteristiche dell’uno e dell’altro sesso contemporaneamente

Andropausa: climaterio maschile corrispettivo della menopausa femmibnile,in modo più adeguato si dovrebbe definire come PADAM o ADAM (Partial Androgen Deficiency of Agin Male )

Anedonia: assenza di percezione del piacere,può essere primaria,secondaria,occasionale

Aneiaculazione: mancanza di emissione all’esterno del liquido seminale nella fase eiaculatoria  dell’orgasmo maschile

Anello vibrante: vibratore indossato sul pene al fine di accentuare la stimolazione dell’organo stesso e della clitoride della partner nelle spinte copulatorie della penetrazione vaginale

Anestesia sessuale: carenza di eccitazione a seguito di stimoli adeguati,fisici o psichici

Anilingus: (o anilinctus), pratica sessuale consistente nella stimolazione orale dell’area perianale

Animal play: gioco in cui il sub interpreta un animale

Anorchia: assenza dei testicoli

Anoressia sessuale: carenza del desiderio sessuale

Anorgasmia: mancato raggiungimento dell’orgasmo dopo adeguata stimolazione,può essere primaria,secondaria o occasionale

Ansia anticipatoria: tensione psichica e agitazione che compaiono molto tempo prima di impegnarsi in un rapporto sessuale

Ansia da prestazione: tensione e agitazione che compaiono nelle interazioni sessuali,dovuta essenzialmente al timore di non riuscire a concludere il rapporto sessuale in modo soddisfacente

Apotemnofilia: parafilia riferita all’attrazione per le persone portatrici di amputazioni

Armpit worship: adorazione delle ascelle

Asessualità: mancanza di esperienze,attrazione o desiderio nei confronti della sessualità

Asessuato: soggetto privo degli organi sessuali

Aspermia: mancanza di emissione all’esterno del liquido seminale nella fase eiaculatoria dell’orgasmo  maschile

A-spot: sta per Anterior fornix erogenous zone,detto anche Deep Spot o Second,è ritenuta una zona erogena  del fornice anteriore,posta nel fondo della vagina

Ass worship (o booty worship o anal worship ), adorazione delle natiche e dell’ano, ovvero baciareleccare i glutei e l’ano.

Astenia sessuale: indica una debolezza sessuale nel senso di una erezione insufficiente o una eiaculazione  precoce,

Astenospermia: ridotta o insufficiente motilità degli spermatozoi nel liquido seminale maschile

Autoerotismo: (masturbazione), attività sessuale finalizzata alla ricerca del piacere autoindotto,

Avversione sessuale: inibizione del desiderio sessuale o evitamento dei contatti sessuali con un soggetto  specifico o con determinate aree del corpo

Azoospremia: assenza parziale o totale di spermatozoi nel liquido seminale maschile

Balanite: infiammazione del glande

Bambole gonfiabili: utilizzate per compiere attività sessuali

Bastinado: flagellazione della pianta dei piedi

Berkley horse: struttura per la flagellazione inventata da Theresa berkley

Bisessuale: (o bisex), maschio o femmina che ha rapporti sessuali con persone di entrambi i sessi

BDSM:  acronimo di Bondage Discipline for Domination Submission and Sado Masochism, include una veriegata serie di pratiche erotiche a sfondo sadomaso

Bondage: consiste nel legare o immobilizzare il partner,o parti del suo corpo,durante il rapporto sessuale o nei preliminari

Butt plug: è un dilatatore anale

Boot worship: adorazione degli stivali

Bottom: (vedere sub)

Bukkake: termine giapponese,indica l’eiaculare di più uomini a turno e contemporaneamente,su un altro soggetto (donna o uomo)

Capnolagnia: o feticismo del fumo,il Dom fuma una sigaretta e soffia in faccia il fumo al proprio sottomesso o usa il suo corpo come posacenere

Castrazione: asportazione dei testicoli nel maschio e delle ovaie nella femmina

Castrazione chimica: o farmacologica,inibizione della libido attraverso l’uso di farmaci ,l’effettto è reversibile alla sospensione del farmaco

Catafilia: provare eccitazione sessuale nel sottomettersi al partner (uomo o donna)

Cateterofilia: eccitazione sessuale nell’uso di cateteri

CBT:  (cock and ball torture),tortura del pene e dei genitali del sub

Chelidolagnia: ricerca del piacere attraverso gesti di umiliazione,disprezzo,messi in atto nei confronti di  una donna

Clismafilia: parafilia attinente alla pratica degli enteroclisma,

Cock ring: (vedere anello vibrante)

Cock and ball torture: indica la tortura del pene e dei genitali del sub

Coito intermammario: conosciuto anche con l’etimo di Spagnola o alla Turca,è un tipo di masturbazione ponendo il pene fra le mammelle

Coito interrotto: interruzione della penetrazione in prossimità dell’eiaculazione,spesso usato come  metodo anticoncezionale

Coitotalia: eccitazione sessuale prodotta o accresciuta dal parlare durante l’atto sessuale

Compulsione: bisogno o impulso irrefrenabile a compiere atti o azioni che escludono il controllo volontario

Condom: profilattico o preservativo

Coprofilia: provare piacere attraverso la vista o il contatto con escrementi,

Coprofagia: le feci vengono ingerite (possibili infezioni)

Corofilia: attrazione rivolta esclusivamente alle persone giovani,

Cratolagnia: eccitazione sessuale prodotta dal senso di potere avvertito nei confronti del partner

Crurofilia: attrazione sessuale o eccitazione nel contemplare o accarezzare le gambe,

Crus fetish: è il desiderio di vedere il proprio partner calpestare un oggetto o un insetto

Cuckold: è una persona che consapevolmente e volontariamente induce il proprio partner,chiamato talvolta sweet,se di sesso femminile,a vivere esperienze sessuali con altre persone (che se di sesso maschile sono denominati bull,tori,);cuckquean: è utilizzato per indicare lo stesso tipo di pratica con

sottomessa la donna e dominante il maschio (ovvero colui che commette il tradimento di fronte al partner femminile).

Cunnilingus: stimolazione dei genitali femminili tramite la bocca,la lingua o le labbra al fine di provocare piacere o l’orgasmo

Deflorazione: lacerazione dell’imene che normalmente avviene la prima volta che il pene penetra nella vagina

Desiderio sessuale ipoattivo: scarso interesse nei confronti della sessualità

Dilatatori vaginali:  (Amielle Vaginal Dilators),usati nel trattamento del vaginismo,dispareunia o nella  sindrome di Rokitansky o anche nei giochi erotici,

Dildo: oggetto simile ad un pene utilizzato nei giochi erotici o nella masturbazione

Dispareunia: (maschile e femminile), dolore genitale associato al rapporto sessuale

Dispermia: alterazione della qualità e/o quantità del liquido seminale maschile

Dom: persona dominante

Dubbio identificatorio: incertezza inerente l’identità sessuale di genere

Dungeon: luogo appositamente attrezzato per effettuare giochi BDSM

Efebofilia: attrazione esclusiva verso adolescenti o persone con sembianze adolescenziali,

Efefilia: attrazioine erotica per i tessuti,

Eiaculatio ante portam: eiaculazione che avviene prima dell’introduzione del pene in vagina

Eiaculazione anedonica: eiaculazione senza piacere,

Eiaculazione astenica: eiaculazione con bassa forza di espulsione del liquido seminale

Eiaculazione femminile: emissione di fluidi di natura non ancora ben accertata,dall’uretra,dalle ghiandole di Skene,dalle ghiandole di Bartolini,durante l’orgasmo femminile

– Eiaculazione precoce: emissione di sperma all’inizio della penetrazione

Eiaculazione retrograda: reflusso di sperma nella vescica durante l’orgasmo maschile

Eiaculazione ritardata: prolungamento del tempo necessario a raggiungere l’orgasmo

Encopresi: emissione di feci incontrollabile

Erotomania: accentuato desiderio sessuale con erotismo morboso

Escort: accompagnatore/accompagnatrice che offre dietro compenso la propria compagnia o prestazioni sessuali a domicilio

Esercizi di Kegel: ginnastica atta a rinforzare i muscoli pelvici sia nell’uomo che nella donna

Esibizionismo: bisogno compulsivo di mostrare parti intime di se stessi (genitali)

Eteroerotismo: tendenza erotica verso il sesso opposto

Eterosessuale: attrazione sessuale per il sesso opposto

Facesitting: (o queening o kinging), un partner si siede sul volto dell’altro  per un contatto oro-genitaleoro-anale, nel farting vengono emessi dei peti direttamente in faccia o in bocca.

Fallo: sinonimo di pene

Falloplastica: ricostruzione o rimodellamento del pene

Farting: rilascio di flatulenze sul viso del sottomesso

Fase di plateau: stato avanzato dell’eccitazione che si verifica prima dell’orgasmo

Feending from feet: quando l’uomo mangia afferrando il cibo direttamente dai piedi della donna

Feetlicking: (vedere licking)

Fellatio: stimolazione orale dei genitali maschili

Feticismo: l’eccitazione sessuale deriva da un oggetto,

Feticista: soggetto che utilizza feticci per aumentare il desiderio sessuale e raggiungere l’orgasmo

Fobolagnia: ricerca del piacere derivante da situazioni di pericolo,

Footjob: masturbazione praticata coi piedi

Foot worship: feticismo del piede femminile

Freak: attività sessuale con soggetti portatori di handicap

Frotteurismo o frottage: toccare o strofinarsi con una persona non consenziente in un luogo pubblico

Gang bang: attività sessuale di gruppo dove il protagonista (uomo o donna) è al centro di attività sessuali  di vario tipo: penetrazione, eiaculazioni, sesso orale, pissing ecc. Gang bang omosessuali partecipano solo  uomini o donne.

Gay: sinonimo di omosessuale

Gerontofilia: attrazione sessuale  esclusiva verso persone anziane

Ghiandole di Bartolini: sono in prossimità delle piccole labbra ed in prossimità dell’orgasmo femminile fanno espellere piccole quantità di liquido trasparente e viscoso,analogamente all’eiaculazione maschile

Ghiandole di Cowper: localizzate alla base del pene che nella fase di eccitazione sessuale emettono un fluido trasparente e viscoso detto liquido di Cowper o pre-eiaculatorio.

Ghiandole di Skene: conosciute anche come prostata femminile,periuretrali,poste in prossimità del meato urinario

Gigolò: sinonimo di playboy che indica un maschio accompagnatore di donne (o uomini) che può anche prostituirsi

Ginecomania: sentimenti di amore e attrazione esasperati nei confronti delle donne

Ginecomastia: aumento di volume delle mammelle nell’uomo,

Glande: organo erettile posto al termine dell’asta del pene e del clitoride

Gokkun: voce di origine asiatica, indica l’ingestione dello sperma

Gonadi: testicoli nel maschio e ovaie nella femmina

Gulping: simile a Gokkun

Ass worship: (o booty worship o anal worship), consiste nell’adorazione ripetuta e prolungata per le  natiche e l’ano del partner che vengono leccati e baciati.

Hogtie: è un metodo per legare gli arti insieme,rendendo il soggetto immobile e impotente

HSD: (acronimo di Hypoactive Sexual Desire) desiderio sessuale ipoattivo

Iconolagnia: ricerca del piacere attraverso immagini pornografiche,

Identità di genere: autopercezione sessuata del Sè e dei comportamenti riferiti al sè

Imene: membrana all’ingresso  dell’ostio vaginale che si rompe di norma alla prima penetrazione

Impotentia coeundi: impossibilità alla penetrazione a seguito di disfunzione erettile o vaginismo

Impotentia erigendi: disfunzione erettile

Incesto: rapporto sessuale fra consanguinei

Infibulazione: pratica tribale con cui vengono suturate le piccole e le grandi labbra

Ipospadia: anomalia congenita in cui il meato urinario è situato in posizione diversa rispetto alla normale collocazione all’apice del glande

Ipossifilia: il piacere viene ricercato attraverso forme più o meno intense di asfissia,

ISD: (acronimo di Inhibited Sexual Desire) inibizione del desiderio sessuale,

Kamasutra: testo in cui sono contenuti i suggerimenti per le posizioni sessuali

Lagnia: sinonimo di libidine è utilizzato come suffisso in termini indicanti disturbi o patologie

Lesbica: donna omosessuale

Libido: termine latino indicante il desiderio sessuale,da cui derivano: libidine e libidinoso per indicare atteggiamenti sessuali connotati da desiderio smodato

Licking o feetlicking: quando l’uomo lecca i piedi della donna

Macrofilia: attrazione sessuale verso persone giganti.

Masochismo: ricerca del piacere attraverso la sofferenza-umiliazione autoinflitta o ricevuta da altri

Master: individuo di sesso maschile che esercita la dominazione

Mastodinia: dolore alle mammelle

Masturbazione: autoerotismo

Menage a trois: relazione fra tre persone,non necessariamente di tipo sessuale ma anche solo sentimentale

Misofilia: attrazione erotica per sporcizia e immondizia

Mistress o Femdom: significano “padrona” o “dominatrice“, in cui una donna svolge un ruolo dominante

Mixacusi: piacere nell’ascoltare rumori riconducibili ad attività sessuali

Mixoscopia: (Voyeurismo)

Monte di venere: tessuto adiposo situato sopra l’osso pubico,che dopo la pubertà si ricopre di peli

Monumentofilia: attrazione erotica per monumenti o statue,

Nasofilia o rinolagnia: ricerca del piacere erotico attraverso contatti con il naso,

Necrofilia: piacere erotico determinato dalla vista di scene macabre o da contatti con un cadavere,

Negazione dell’orgasmo: (o “orgasm denial” o “teasing e denial“, ovvero stimolare e negare, è una pratica  sessuale che consiste nel vietare o impedire a un soggetto per un lungo tempo il raggiungimento dell’orgasmo.

Neoterofilia: attrazione esclusiva per soggetti più giovani,

Ninfomania: ipersessualità femminile

Omofobia: paura o avversione nei confronti dell’omosessualità

Omosessualità: interesse erotico con persone del proprio sesso

Onanismo: sinonimo di masturbazione,

Orgasmi multipli: nella donna,se la stimolazione è adeguata,possono verificarsi orgasmi successivi al  primo,al contrario dell’uomo che è soggetto al periodo refrattario

Ospressiofilia: ricerca del piacere attraverso la percezione di odori corporei sgradevoli come  feci,urina,sudore

Palline Ben Wa: (palline delle geishe o palline cinesi) piccole sfere di metallo utilizzate per massaggi o per  la stimolazione di zone erogene  come vagina e ano,possono avere un diametro uniforme o progressivo,si  possono lasciare inserite anche per tutto il giorno per una stimolazione continua,sono umite da un

cordone di materiali vari,alcune sono vibranti.

Parafilia: deviazione sessuale o perversione

Partenofilia: attrazione rivolta esclusivamente a donne vergini,

Patofilia: attrazione sessuale per soggetti malati o con handicap ( anche freak)

Parzialismo: attenzione sessuale centrata in modo esclusivo su una parte del corpo

Pederastia: attrazione omosessuale per soggetti prepuberi

Pedofilia: attrazione per soggetti di ambo i sessi prepuberi

Pegging: un uomo è penetrato analmente da una donna che indossa uno strap-on dildo

Penis captivus: impossibilità di estrarre il pene dalla vagina o dall’ano dopo un rapporto sessuale,è un evento molto raro,potrebbe essere dovuto ad edema acuto o a reazione allergica ai fluidi lubrificanti o spermicidi

Percossifilia: raggiungimento dell’orgasmo tramite le percosse,

Perineo: zona fra l’ano e la vulva o lo scroto

Periodo refrattario: dopo l’orgasmo nell’uomo,deve passare un certo tempo per avere un secondo  orgasmo

Perversione: comportamento deviato rispetto alla norma,alla morale e al costume. Ad esso,oggi,si preferisce il termine di parafilia

Petting: pratiche erotiche reciproche di tipo masturbatorio che possono culminare nell’orgasmo,ma escludono la penetrazione

Piquerismo: ricerca del piacere sessuale tramite perforazione o incisione di parti del corpo,preferibilmente  i genitali o le mammelle con oggetti appuntiti

Pirofilia: provare piacere erotico in occasione di incendi naturali o provocati intenzionalmente

Pissing o urofilia: consiste nell’urinare sul corpo o nella bocca

Pluralismo sessuale: attività sessuali praticate in gruppo

Pony-play: un partecipante assume il ruolo del cavallo (pony) e l’altro del padrone,detto anche “perversione di Aristotele”, pony-boy (maschio),pony-girl (femmina). Pony da calesse: trascina un  calessino; Pony da monta: viene cavalcato dal padrone,la persona cavalcata può stare in piedi o a 4 zampe.

Pornolalia: raggiungimento dell’orgasmo tramite l’uso di parole oscene e scurrili a sfondo sessuale ed erotico

Postillonage o prostate milking: è il massaggio della prostata con varie modalità

Postite: infiammazione della lamina interna del prepuzio

Priapismo: erezione del pene protratta nel tempo

Pro-Dom: donna che esercita professionalmente il ruolo di padrona spesso all’interno di un  dungeon,percependo denaro (prostituzione)

Punto G: o punto di di Grafenberg (ginecologo tedesco),è una zona erogena situata fra la parte anteriore della vagina e quella posteriore della vescica. La sua realtà è ancora in discussione.

RASK:  (vedere SSC)

Retifismo: feticismo del piede femminile e dei suoi accessori (scarpe,calze,ecc.)

Rinofilia: piacere erotico per gli odori, (feci,urina,sudore,sperma,trasudato vaginale,sangue mestruale).

Sadismo: ricerca del piacere attraverso la sofferenza o l’umiliazione inflitta ad altri

Saliromania: attrazione erotica per sporcizia ed immondizia,

Satiriasi: (corrispondente alla ninfomania),ricerca compulsiva di partner con cui avere rapporti sessuali

Scat o Shit play: quando lo slave riceve le feci del dom

Scatofilia: provare piacere per gli escrementi,

Scoptofilia o scopofilia o voyeurismo

Sesso anale: o sodomia, consiste nell’inserzione nel retto del pene o di altri oggetti. La maggiore stretta sul pene da parte del muscolo dello sfintere anale,può offrire una sensazione di maggiore piacere. Per ridurre  il dolore si possono usare pomate anestetiche. Può causare danni nel tempo come prolasso rettale,lesioni

e perforazione del retto. Attivo o insertivo è il soggetto che inserisce il pene o altro, passivo o ricettivo colui che lo riceve.

Sesso di gruppo: partecipazione attiva di 3 o più persone ad attività sessuali etero o omosessuali comprendenti varie pratiche

Sessuofobia: paura immotivata verso la sessualità e le sue manifestazioni

Sex addiction: o Sexual adiction, letterlmente “dipendenza sessuale“,indica un atteggiamento ipersessuale,ossesssivo,compulsivo verso la sessualità,vissuta come un aspetto prioritario,impellente e  improcrastinabile della propria vita

Shibari: consiste nel legare una persona in vari modi

Shit play : (vedere Scat)

Sixtynine: con riferimento alla posizione contrapposta  dei numeri 6-9,indica un coito orale praticato contemporaneamente fra due partner: Cunnilinctus e Fallatio

Slave: persona sottomessa

Slipping o slip-licking: quando lo slave lecca le calzature della propria padrona

Smotherbox: (box testa), a volte Oralbox o Toilettenbox, si riferisce ad un dispositivo dove sopra sta la donna seduta sul foro superiore e sotto l’uomo che pratica il cunnilingus o l’anilingus,nella apertura  laterale viene infilata la testa dell’uomo

Sniffing: quando una donna costringe l’uomo ad annusarle i piedi

Sodomia: penetrazione anale

Spanking: sculacciata erotica

Spermatorrea: emissione involontaria di sperma in assenza di orgasmo

SSC: (sicuro,sano,consensuale), le regole su cui si basa il BDSM,è usato anche l’acronimo RASK  (Risk Aware Consensual Kink) ovvero un consenso informato e consapevole dei rischi.

Statuofilia: piacere erotico per monumenti o statue,

Stuprofilia: piacere nell’imporre rapporti sessuali con coercizione

Sub o bottom o slave: persona sottomessa

Switch : persona che pratica il BDSM sia come Dom che come Sub

Threesome: sesso di gruppo fra 3 persone,in cui tutti e tre possono partecipare alle attività sessuali,oppure due sono attivi e uno funge da spettatore (voyeur). Il threesome non è assimilabile al Menage a trois

Tickling:fare solletico” cioè una persona viene sottoposta a solletico in varie parti del corpo: piedi,cosce,pancia,ascelle ecc. tramite oggetti vari: piume,spazzole ecc.

Toejam eating: quando lo schiavo lecca gli spazi tra le dita dei piedi della propria padrona

Toe sucking: quando l’uomo succhia le dita dei piedi della donna

Trampling: provare piacere erotico a farsi calpestare ,

Transessuale: individuo con caratteristiche fisiche di un sesso che sente di appartenere al sesso opposto

Transessualismo: convincimento di appartenere al sesso opposto

Trasudato vaginale: fluido lubrificante secreto dalle pareti vaginali,dalle ghiandole di Skene e di Bartolini

Travestitismo: pratica del vestirsi con indumenti del sesso opposto

Travestito: (o crossdresser),soggetto che preferenzialmente veste indumenti del sesso opposto

Transgender:  “al di là del genere”, persona che non si riconosce in una “identità di genere” stereotipicamente classificata come “maschile” o “femminile”

Tricofilia: eccitazione sessuale per l’accarezzamento di peli o capelli altrui

Triolismo o Triolagnia o Candalagnia: piacere ad osservare il/la propria partner impegnata in attività sessuali con un’altra persona

Uretrofilia/uretrolagnia: eccitazione sessuale attraverso la stimolazione dell’uretra,

Urofagia: è l‘ingestione dell’urina

Urofilia: (o pissing), attrazione per gli atti connessi alla minzione

Urolagnia: eccitazione sessuale attraverso il contatto o l’assunzione di urina,

Vaginismo: contrattura spastica ed involontaria della muscolatura del terzo esterno della vagina che può rendere dolorosa la penetrazione

Vaginite: infiammazione della vagina  che può produrre secrezioni,bruciori e pruriti

Vanilla: definizione del sesso tradizionale

Vibratore: apparecchio elettromeccanico,generalmente di forma fallica,atto a stimolare quelle zone erogene che producono piacere sessuale

Vorarefilia o vore: associa il piacere sessuale all’atto di essere mangiati (cannibalismo)

Voyeurismo o scopofilia: piacere sessuale derivante dal guardare scene erotiche o soggetti impegnati in

attività sessuali

Zoofilia: ricerca del piacere sessuale attraverso contatti con animali,

Zooerastia: rapporto sessuale con animali

Whipping: fustigazione,frustate

 

 

FISTING ANALE E VAGINALE

 

 

Il fisting, dall’inglese “fist”, pugno è una pratica sessuale umana estrema che consiste nell’introduzione dell’intera mano ed in taluni casi anche di due mani contemporaneamente, all’interno della vagina o del retto,talvolta anche parte dell’avambraccio. Eventuali traumi alla muscolatura sfinterica possono provocare incontinenza fecale. E’ meglio usare guanti di lattice molto lubrificati. Nel caso di ferite nelle pareti del retto può essere difficile accertarsene a meno che non vi siano perdite di sangue.La mancanza di terminazioni nervose nel retto impedisce che si manifestino senso di bruciore o dolore. Le lesioni a carico dell’orificio anale,al contrario,possono essere visibili e possono fare anche male perchè l’orificio è molto innervato. Occorre quindi tenere sotto controllo la temperatura corporea nei giorni successivi e qualora vi fossero stati febbrili,rivolgersi al proprio medico,questo è importante per risolvere eventuali infezioni del colon-retto che potrebbero estendersi ad organi vicini.

 

 

TRAMPLING

 

 

Il trampling (dall’inglese to trample, “calpestare”) è una pratica sessuale che consiste nel farsi calpestare. La pratica si può svolgere a piedi nudi, indossando calzature sportive, scarpe con tacchi alti o stivali.

Multitrampling: il sottomesso viene calpestato simultaneamente da due o più persone.

 

Trampler – il calpestatore o calpestatrice.

Carpet – il calpestato (tappeto).

Soft trampling – trampling delicato, simile a un massaggio e fatto senza esercitare troppa forza (anche indossando tacchi).

Hard trampling – trampling effettuato in modo energico ed esercitando volutamente maggiore forza.

Barefoot trampling – trampling a piedi nudi.

Sneaker trampling – trampling effettuato con scarpe sportive.

High heels trampling – trampling con tacchi alti.

Stomping – calpestare battendo con la pianta del piede (inglese to stomp).

Face standing – ergersi sopra la faccia.

Throat standing – ergersi sulla gola.

Face stepping – camminare sopra la faccia.

Human trampoline – il calpestamento avviene con dei salti sul corpo (trampolino umano).

Cock crushing – schiacciare il pene e i testicoli.

Victory pose – il trampler pone un piede sul calpestato, o vi staziona addosso con entrambe i piedi, innalzando le braccia piegate a mostrare i muscoli come in segno di vittoria.

POV – il punto di vista del calpestato, che disteso per terra vede sovrastarsi dal trampler (Point of View)

 

 

FETICISMO

 

 

Per feticismo si intende la parafilia consistente nello spostamento della meta sessuale dalla persona viva nella sua interezza ad un suo sostituto; ciò che la sostituisce può essere o una parte del corpo stesso, o una qualità, o un indumento, o qualsiasi altro oggetto inanimato. Un certo grado di feticismo rientra abitualmente nell’ambito della sessualità normale, specialmente quando il desiderio di intrattenere un rapporto sessuale con la persona amata non è immediatamente esaudibile (così, ad esempio, un uomo che si trova lontano dalla sua amata può assurgere a feticcio un indumento intimo di colei). La condizione diventa patologica solo quando il feticcio arriva a sostituirsi completamente al coito, o a maggior ragione, quando esso si distacca da qualsiasi determinata persona e diventa per sé solo l’oggetto sessuale (es. leccare la scarpe del soggetto desiderato).

 

 

RING GAG

 

 

Come per il Ball gag, anche il Ring gag è un tipo di bavaglio, destinato quindi a limitare o impedire la parola. È composto da un anello in metallo o in plastica rivestito di pelle; viene posto verticale dietro le arcate dentarie e mantiene la bocca aperta o completamente spalancata. L’utilizzo del ring gag permette di avere rapporti orali completi, mediante l’inserimento del pene nella bocca del soggetto passivo senza che il pertner possa esere morso involontariamente. Non potendo chiudere la bocca, il ring gag comporta l’impossibilità, per chi vi è sottoposto, di deglutire la saliva; ciò causa la fuoriuscita dalla bocca della saliva in eccesso ( drooling ). A questo aspetto si aggiunge la possibilità di offrire alla persona sottoposta, qualsiasi tipo di liquido (come ad es. nella pratica del pissing ), senza che essa possa rifiutarlo.

 

 

BALL GAG

 

 

Una ball gag è un tipo di bavaglio costituito da una palla (delle dimensioni di una palla da squash) e da un laccio o una cinghia che ne attraversa il diametro e che si chiude dietro la testa. Nell’uso la palla viene infilata dietro i denti, con i lacci che girano intorno alla testa per tenerla ferma. Se la palla è molto grande può essere difficile inserirla e toglierla. Ne esistono alcune che sono cave e con fori adeguati al passaggio dell’aria e che evitano il rischio di soffocamento. Costringe la persona a stare con le mascelle aperte quindi va usato con prudenza perchè può provocare una slogatura dell’articolazione e non consentendo di inghiottire,nella posizione orizzontale supina, potrebbe provocare soffocamento o polmonite ab ingestis per l‘eccessiva produzione di saliva.

VARIANTI: il laccio può passare sotto al mento (chin strap); i lacci possono passare tutto intorno alla testa per una maggiore immobilizzazione (head harness); un’altra usa una maschera che impedisce di vedere; altre volte la persona viene legata nella posizione del hog tie; è possibile inoltre legare la corda che lega le gambe alle mani anche al ball gag,per obbligare il prigioniero a stare con la testa in su,in questo caso bisogna fare attenzione perchè la persona non potrà resistere a lungo in questa posizione.

 

 

BAREFOOT  BONDAGE

 

 

Il termine barefoot Bondage è un prestito dall’inglese, dove barefoot significa letteralmente “piede nudo“, mentre  bondage indica più genericamente una situazione di prigionia e costrizione fisica o sottomissione.

La vittima, , deve essere rigorosamente a piedi nudi (quindi non semplicemente senza scarpe, ma anche sprovvista di calze o calzini). La pratica consiste appunto nel determinare con corde o altri strumenti (lacci, cavigliere, cinturini di pelle, etc.) l‘immobilizzazione dei piedi stessi, legati ovvero incatenati, mettendo eventualmente in massima esposizione, e senza alcuna possibilità di ritrarsi, le piante dei piedi che possono essere solleticate,punzecchiate,mordicchiate,baciate,leccate,bacchettate,ecc.

 

 

SPANKING

 

 

Lo spanking (sculacciata), noto anche come spankophilia, è un gioco erotico che consiste nello sculacciare il partner allo scopo di provocare l’eccitazione sessuale di entrambe o anche di una sola delle due parti in causa. Le forme più “avanzate” di spanking, come il Swiching,  Paddling ,  Belting ,  Caning ,  Whipping e  Birching comportano invece della mano l’uso d’un attrezzo apposito , palette,canne di legno,cuoio,cinture,frustini ecc. (Paddle,Cane,Hairbrush,Ruler,Strap). Nella posizione Over the Knee il partner sottomesso alla sculacciata (Spankee) è posto sulle ginocchia del partner dominante sculacciatore

(Spanker); altre volte lo Spankee si appoggia alla spalliera di una sedia o poltrona con il busto piegato in avanti; altre volte lo Spankee può toccarsi le caviglie con le mani o in tante altre posizioni. La spank skirt (gonna da sculacciata) ha un’apertura aggiuntiva sul retro progettata espressamente per esporre più facilmente e velocemente il sedere al momento dello spanking: tipicamente aderente e realizzata con materiali di pelle sintetica (PVC, lattice).

 

 

FIGGING

 

 

Tale pratica sessuale consiste nell’inserire nell’ano della persona sottomessa un pezzo di zenzero fresco e sbucciato, con lo scopo di provocare un’immediata e forte sensazione di bruciore senza tuttavia causare danni permanenti. È possibile applicare questa metodica sessuale non solo con riguardo all’ano, ma anche inserendo lo zenzero nella vagina o premendolo contro il clitoride. Per aumentare l’effetto è sufficiente immergere lo zenzero sbucciato nell’acqua fredda, in modo che possa rilasciare ancora di più i succhi contenuti al suo interno.

 

 

BONDAGE

 

 

Il bondage (parola inglese per schiavitù) è un insieme di pratiche sessuali e/o voyeuristiche basate su costrizioni fisiche realizzate con legature, corsetti, cappucci, bavagli, o più in generale sull‘impedimento consenziente della libertà fisica, del movimento, di vedere, di parlare, di sentire. Ligt bondage: legatura delle mani e/o dei piedi; mummification: immobilizzazione completa; suspension: è impedito ogni contatto col terreno; se non si è esperti le conseguenze possono anche essere gravi per la salute.

Precauzioni: il collo non deve mai essere sottoposto a compressioni; attenzione a non bloccare il deflusso del sangue con le corde; non irritare terminazioni nervose con le corde e non poggiare i nodi sui nervi o sulla colonna vertebrale perchè potrebbero causare danni permanenti gravi; rispettare i tempi.Tra le pratiche di bondage viene spesso incluso anche il breath control, o controllo del respiro, pratica decisamente estrema e pericolosa, che può provocare danni cerebrali se usata senza cognizione di causa e, in casi limite, anche la morte. In generale è importante usare con coscienza i bavagli: essi possono portare a un affaticamento del respiro con gravi conseguenze.

 

 

FEMDOM

 

 

Femdom è un termine inglese, che deriva dalla contrazione di Female domination, e indica il ruolo di dominazione esercitato da una donna su un uomo o un’altra donna a lei sottomesso/a nell’ambito di una relazione erotica o di una pratica sessuale. Vi è un soggetto dominante ( dom ) donna,chiamata anche mistress che esercita il suo potere su uno o più schiavi ( slaves ) di sesso maschile o femminile. Lo slave è sottomesso con violenza.

 

FURNIPHILIA

 

 

La furniphilia, italianizzata anche col termine fornofilia, fornifilia o furnifilia, è una attività sessuale particolare, consistente nel farsi sottoporre a varie forme di travestimento del corpo, tali da renderlo simile, nell’aspetto e/o nella funzione, a un oggetto di arredamento. A volte il soggetto sottoposto è trasformato in lampade utilizzando candele variamente posizionate sul corpo anche con lo scopo di ottenere il rilascio di cera calda sul corpo stesso.

 

MONOGUANTO

 

 

Il monoguanto o sleeve (in inglese monoglove o armbinder) è un manicotto di forma conica, spesso fabbricato di pelle, usato nel  bondage per costringere le braccia del sub sulla schiena. Il sub infila tutte e due le braccia nel manicotto, che di solito viene fissato con delle cinghie sulle spalle in modo da impedire al sub di scivolarne fuori. Questo risulta in una posizione piuttosto estrema, con i gomiti molto vicini dietro alla schiena. Nella maggior parte dei casi porta sull’estremità inferiore un anello metallico, che collegato ad una corda fissata in posizione alta, a sollevare le braccia in una posizione detta strappado.

 

BUTT  PLUG

 

 

E’ uno stimolatore e dilatatore anale. E’ molto corto e spesso in silicone,una volta inserito la stretta dello sfintere lo mantiene fermo in posizione e quindi può essere portato anche durante il giorno,alcuni sono gonfiabili. Sono usati in preparazione al sesso anale.

 

DILDO

 

 

Un dildo è un giocattolo sessuale, spesso a forma di pene, utilizzato in genere per la masturbazione, nei giochi erotici e nei preliminari. Possono essere in PVC, metallo cromato, silicone, pyrex, cyberskin simile alla vista e al tatto alla pelle umana. Alcuni hanno due punte,una per la vagina e una per l’ano,oppure per la vagina e per la clitoride, altri hanno un’imbracatura che permette di indossarli, altri sono molto lunghi per una contemporanea penetrazione fra due donne o fra una donna e un uomo (ano), altri possono essere fissati al viso, altri gonfiabili o con una ventosa alla base per il fissaggio al suolo, altri sono mobili per una maggiore stimolazione.

 

VIBRATORE

 

 

Un vibratore è uno stimolatore erotico, solitamente dalla forma fallica. Le vibrazioni, prodotte facendo ruotare una massa eccentrica mediante un piccolo motore in corrente continua, vengono usate per provocare piacere sessuale

 

 

BAMBOLA SESSUALE

 

 

La bambola sessuale, impropriamente detta bambola gonfiabile, è un giocattolo sessuale che tenta di imitare il corpo umano per consentire degli atti sessuali simulati. La bambola può consistere in un corpo completo di faccia, arti e così via, o essere composta solo dalla parte pelvica o comunque delle aperture atte alla copulazione (ano, vagina o pene e bocca). I pertugi sono in alcuni casi vibranti e possono essere rimovibili. Possono essere in vinile,in genere scadenti e pericolose; a costo medio,in lattice pesante e talvolta riempite d’acqua,anch’esse possono essere dannose per i soggetti allergici; bambole hi-tec sono le più care e il cui costo parte da 6.000 euro e sono di silicone,su richiesta possono avere il corpo ed il viso modellato su quello di una donna reale,possono addirittura avere una pelle sintetica e capelli veri,sono prodotte negli USA e in Giappone dove sono conosciute come “Dutch Wives” (datch waifu,mogli olandesi). Esistono anche accessori per personalizzare la bambola secondo i propri gusti (vestiti,profumi,trucchi ecc.).

 

 

SYBIAN

 

 

Un Sybian è un dispositivo utilizzato dalle donne per scopi di autoerotismo. Si compone di una sella all’interno della quale vi è contenuto un motore elettrico collegato ad un bastone che sporge da un foro al centro. Diversi oggetti fallici vengono specificatamente progettati per il Sybian che può essere attaccato ad un bastone. Il Sybian è progettato per vibrare durante l’impiego, mentre il suo attacco gira intorno ad un cerchio. La vibrazione stimola il clitoride esternamente, mentre la rotazione in penetrazione, (in un movimento circolare), stimola il punto G delle donne e la prostata negli uomini. L’intensità di questi movimenti può essere incrementata o diminuita tramite una scatola di controllo attaccata alla base del Sybian con un cavo elettrico. La combinazione di stimoli diversi può produrre orgasmi molto più intensi di quelli che altrimenti l’utente potrebbe sperimentare attraverso l’autoerotismo più standard o altre attività sessuali.

 

 

PENETRAZIONI MULTIPLE

 

Doppia penetrazione (DP) – Penetrazione simultanea, da parte di due persone, dei due orifizi della donna (ano e vagina). Le sue varianti possono essere:

Doppia penetrazione anale (DAP) – Penetrazione, simultanea, dell’ano da parte di due peni o oggetti.

Doppia penetrazione vaginale (DV o DVP) – Penetrazione, simultanea, della vagina da parte di due peni o oggetti.

Tripla penetrazione (TP) – Due peni penetrano la vagina e un pene penetra l’ano, o viceversa.

Doppia penetrazione ano-vaginale (DVDA) – Penetrazione, simultanea, dell’ano e della vagina da parte di 2 peni ciascuno. È una pratica impossibile tra esseri umani, ma può comunque essere effettuata con oggetti.

 

 

MASSAGGIO  PROSTATICO

 

Il massaggio prostatico (in inglese milking) trova le sue radici in Giappone,esso aiuta a drenare quei residui di sperma contenuti nella prostata e che possono essere causa di disturbi. La prostata, nell’uomo, è l’equivalente del punto G della donna: perciò, una sua stimolazione, sia interna che esterna, può regalare all’uomo un piacere profondo, un vero e proprio orgasmo, secondo alcuni difficile da dimenticare.

La tecnica del massaggio prostatico coinvolge tre elementi dell’apparato riproduttivo maschile: la ghiandola prostatica, le vescichette seminali e l’ampolla (una vescica che contiene lo sperma maschile nelle fasi antecedenti alla eiaculazione). Quando la ghiandola prostatica è piena, è facile percepirla premendo leggermente con il dito sulla zona del perineo: è una protuberanza tonda delle dimensioni di una grossa noce che può anche essere raggiunta dal retto. Appena dietro e sopra di essa vi è un nodulo dalla forma vagamente triangolare: questa rappresenta la parte inferiore delle vescicole seminali. In esse viene prodotta e accumulata la gran parte dei fluidi che compongono il liquido seminale. Sotto le vescicole seminali si trova la pulla.

  1. Massaggio prostatico interno (conosciuto anche come esplorazione rettale): è il massaggio più delicato ed intimo e consiste nell’inserimento di un dito (preferibilmente l’indice) nell’ano dell’uomo nel momento di maggiore relax al fine di toccare la ghiandola prostatica e valutare la presenza di eventuali noduli a livello della prostata. Il consiglio è quello di munirsi di guanti chirurgici, avere delle unghia corte e usare oli per lubrificare il dito. Bisogna entrare con delicatezza, scivolando lungo al parete interna. La ghiandola prostatica si trova a circa 7 cm verso la pancia e sotto le dita sembrerà di avere la consistenza di una noce. Occorre massaggiarla con delicatezza avanti e indietro o seguendo un moto rotatorio; durante il massaggio si potrà verificare la perdita di parte del liquido prostatico verso l’esterno, facilitando così l’eiaculazione. E’importante non esagerare nell’intensità del massaggio così come nella frequenza delle stimolazioni perché un massaggio continuo potrebbe, anziché curare, far emergere le patologie tipiche della prostata. Inoltre, prima di praticarlo è fondamentale ascoltare il parere di un medico;
  2. Massaggio prostatico esterno: è il massaggio meno invasivo, consigliato nel caso in cui non si riesca ad applicare il massaggio prostatico interno. Consiste nel massaggiare e stimolare la zona del perineo, compresa tra i testicoli e l’ano. Il massaggio deve essere fatto in modo molto delicato, esercitando una leggera pressione su questa parte, ricca di terminazioni nervose e particolarmente sensibile. E’importante non fare troppa pressione sul perineo in modo da evitare effetti contrari e curare sempre l’igiene.Con il massaggio prostatico si può raggiungere un piacere profondo
  3. A queste due possibilità bisogna aggiungere anche quella del massaggio prostatico assistito che si avvale dell’utilizzo di massaggiatori meccanici o giochi erotici che permettono di valutare la situazione della ghiandola prostatica, evitando un contatto troppo diretto, ma producendo comunque lo stesso effetto

 

ROTTURA DEL PENE

 

I rapporti sessuali violenti creano seri danni agli uomini italiani. Ogni anno vengono ricoverati d’urgenza uomini per frattura del pene,cioè la lacerazione dell’involucro rigido chiamato tunica albuginea,dove si gonfiano i corpi cavernosi. Questo problema colpisce circa 100 uomini italiani all’anno. La frattura del pene anche detta sindrome del chiodo piegato è dovuta ad un colpo violento verificatosi durante l’erezione. Il rumore di uno schiocco e un dolore rilevante sono spesso associati all’evento. La frattura del pene è generalmente considerata un’emergenza,e va trattata con un intervento chirurgico d’emergenza. Ogni ritardo nel chiedere soccorso accresce la probabilità di peggioramento. Cure che evitano il ricorso alla chirurgia portano a problemi nel 10-50% dei casi,portando ad un incurvamento permanente del pene,danno all’uretra,difficoltà ad urinare,dolore durante il rapporto sessuale e,nei casi più gravi,all’amputazione del moncone distale. In generale,ogni trauma subito nel momento dell’erezione è a rischio e può determinare una lacerazione dell’albuginea: il pene in erezione infatti è fragile se esposto a traumi come un palloncino gonfio che,se pestato,esplode. Il pene anche se rigido,è molto fragile.

La frattura del pene comporta un ematoma diffuso del pene per rottura di un corpo cavernoso (destro o sinistro),l’ INTERVENTO CHIRURGICO comprende le seguenti tappe:

– incisione peno-scrotale

– isolamento dei corpi cavernosi

– individuazione del punto di frattura

– degloving del pene

– arresto ematico con fettuccia elastica

– isolamento accurato della fascia di Buck

– individuazione del punto di frattura

– chiusura della corporotomia

– sutura finale del corpo cavernoso

 

 

INTRAPPOLAMENTO DEL PENE

 

La rottura del frenulo con fuoriuscita di sangue durante il rapporto anale non determina “intrappolamento del pene”. Con la lacerazione del frenulo si lacera anche l’arteria del frenulo ma il frenulo non presenta alcun rigonfiamento in quanto il sangue fuoriesce all’esterno o, in caso di rapporto anale, nel retto. E comunque, anche nei casi più sfavoreli, che presentino per assurdo, edema o rigonfiamenti veri e propri del prepuzio, il pene può essere retratto normalmente. Al contrario, nello spasmo anale, ad essere bloccato è il deflusso venoso e linfatico del pene, per cui, tutto questo, associato allo spasmo e  quindi alla contrazione persistente dello sfintere, non consente di ritrarre il pene dall’ano

 

 

RAPPORTO ANALE

 

E’ una zona molto innervata e irrorata ed è per questo che viene definita particolarmente sensibile alla stimolazione. Lo sfintere anale è un muscolo ad anello che è diviso in due porzioni (sfintere esterno ed interno),controlla l’apertura e la chiusura del canale anale. Lo sfintere anale esterno è controllato dal sistema nervoso centrale,quindi volontario. Lo sfintere anale interno invece,dipende dal sistema nervoso “simpatico” che genera le funzioni automatiche e riflesse come la respirazione ed il battito cardiaco. Una eccessiva tensione dello sfintere può rendere dolorosa la penetrazione anale. Altri due muscoli sono implicati nella distensione della zona anale e cioè i muscoli del perineo. Il muscolo bulbocavernoso nell’uomo è responsabile dell’evacuazione dell’urina dall’uretra dopo la minzione e del residuo di liquido spermatico dopo l’eiaculazione. Nella donna questo muscolo ricopre il bulbo vestibolare posizionato in profondità (vestibolo della vagina) tra le piccole e grandi labbra. Durante l’eccitazione si riempie di sangue arterioso e spinge lateralmente le grandi e le piccole labbra consentendo la penetrazione. L’altro muscolo è quello pubo-coccigeo che è responsabile del controllo della minzione. Questo muscolo si contrae in maniera aleatoria durante la fase di eccitazione sessuale e ritmicamente in quella dell’orgasmo. Riuscire ad apprendere il controllo volontario del muscolo pubo-coccigeo rappresenta una marcia in più per il piacere sessuale.

 

Proseguendo nel percorso anatomo-funzionale si incontra il retto che ha una lunghezza di circa 15 cm e si apre direttamente nel canale anale (lungo circa 3 cm).
Questa è una zona molto flessibile e solida facilmente adattabile ad eventuali introduzioni di oggetti, ovvero genitali maschili. La forma del retto non è dritta ma è come una “S”.
Si deve ricordare che la rete ricca e complessa di terminazioni nervose è situata essenzialmente intorno all’apertura anale, stimolabile quindi per mezzo di carezze e che invece il retto, come le pareti vaginali, rispondono più ad una pressione piuttosto che ad altri tipi di stimolazioni.

 

Ancora oggi è semplice trovare una difficile accettazione dell’esperienza sessuale come svincolata da paure e forti pregiudizi. Anche se risulta più semplice parlare di sessualità sono ancora molti i limiti definiti dai tabù indotti dalla società e dalla cultura di riferimento.
Se questo è particolarmente evidente per la sessualità in generale definita “naturale” o “normale” è facile immaginare quanto siano numerosi e pericolosi i tabù relativi alla sessualità anale.

Seguendo lo schema descritto da Brent (2006) è possibile identificare alcune bugie difficili da sgretolare sulla sessualità anale.

 

1) Praticare un rapporto anale è contro natura e immorale.

A tale riguardo è utile ricordare quanto questa nozione sia spesso variabile anche in funzione delle varie epoche storiche. La vera pratica realmente contro natura è quella di provare a controllare o orientare l’espressione sessuale. Vivere un’esperienza “sana” corrisponde essenzialmente a lasciare libero spazio ai propri desideri e ai propri sogni come parte integrante della vita. Sarebbe bene ricordare che le sole pratiche sessuali definibili contro natura sono quelle che …… non si possono praticare!

 

2) Non vi è ragione per infilare qualcosa nell’ano.

Sono queste le persone che sponsorizzano il mito della sola penetrazione accettabile come quella tra pene e vagina.

Ma come visto precedentemente se l’ano e il retto vengono agevolmente distesi (apprendimento) possono accogliere un dito, un pene, una mano, un gadget. Inoltre cosa molto più importante l’attività anale procura forti sensazioni di piacere amplificando quelle della fase orgasmica. Il desiderio è la chiave del successo e cosa più importante con la sessualità anale non è possibile “fregare”!
Il piacere anale è praticabile da tutti quelli che sono motivati dalla propria gioia di vivere, molto probabilmente gli altri devono imparare ad accontentarsi.

 

3) L’ano non è stato creato per essere erotizzato.

Come già osservato questo è particolarmente errato in quanto la regione anale, come quella clitoridea-vaginale e il glande del pene, è ricca di terminazioni nervose. Tutta la zona perianale è particolarmente sensibile alle carezze e alle stimolazioni. Inoltre, come gli organi genitali, l’ano ha una forte vascolarizzazione durante la fase di eccitazione e intense e piacevoli contrazioni in quella orgasmica.

 

4) Dio ha detto: non è bene!

Sicuramente è questo il tabù più forte. Infatti nel Levitico, terzo libro della Bibbia (vecchio testamento), le città di Sodoma e Gomorra sono ridotte in polvere da Dio a causa delle pratiche sessuali “contro natura”. A tale riguardo si ricorda l’etimologia del termine sodomia.
Come ci ricorda anche Brent (2006) in realtà queste città non furono distrutte per l’offesa di sodomia, ma perché non avevano particolari regole d’ospitalità nei confronti degli stranieri. Una volta che questi si insediavano, gli abitanti rifiutavano loro di fornire viveri, acqua e altri elementi indispensabili alla sopravvivenza, condannandoli a morte certa.

 

5) Tabù sporcizia

Cosa dire invece del tabù della sporcizia. Sicuramente è vero che dall’orifizio anale vengono espletate alcune funzioni fisiologiche come la defecazione, ma l’attenzione verso una particolare e corretta igiene intima (clistere) ,può garantire un rimedio eccellente. Inoltre non va dimenticato l’utilizzo del profilattico che, oltre ad evitare spiacevoli inconvenienti legati ad eventuali residui fecali, tutela dalle malattie sessualmente trasmissibili.

 

6) Pericoloso

Sono molte infatti le persone che pensano all’atto sessuale anale come ad una pratica estrema e violenta che porterà l’ano e gli sfinteri anali a perdere tono muscolare ed elasticità. Tutto questo provocando a lungo termine inevitabilmente l’incontinenza fecale.
Nulla di più errato. Infatti, stirare lo sfintere e le mucose rettali correttamente e prudentemente portano le stesse a rinforzarsi. Una pratica anale corretta può essere similare all’allenamento di non importa quali altri muscoli di differenti parti del corpo.
Il più grande pericolo per la zona ano-rettale è quello di inserire in modo incontrollato oggetti o cose che non dovrebbero essere inserite. È fondamentale evitare d’introdurre qualcosa troppo velocemente e troppo violentemente (mani, pene o gadget che siano). Ricordarsi sempre di utilizzare un gel lubrificante a base di acqua evitando prodotti irritanti o desensibilizzanti. Inoltre è utile tenere a mente che se durante l’atto penetrativo viene provato dolore è necessario fermarsi! Altro stop necessario riguarda l’inserimento di corpi estranei che possano rompersi internamente, ovvero taglienti, o a maggior ragione di forma appuntita, soprattutto se le fantasie conducono all’utilizzo di oggetti “casalinghi”.

 

7) Tutti gli omosessuali praticano sesso anale e gli uomini che amano certe sensazioni di tipo anale sono sicuramente gay .

E’ questo un forte pregiudizio assolutamente errato.  Per quanto riguarda invece l’idea che una donna possa stimolare la zona perianale o anale di un uomo, il risultato può solo che procurare una forte sensazione di piacere. Il pensiero che tale zona del corpo possa fare nascere emozioni e sensazioni di tipo omosessuale è semplicemente una forma di paura e a volte l’espressione più recondita di un piacere represso.

 

Ricordare anche che il comportamento e l’interesse sessuale, soprattutto se la coppia è stabile e di lunga durata, cambia, si evolve e il rapporto anale non fa eccezione. Quindi richiamare alla mente di non sentirsi mai obbligati a giustificare i propri ritmi, desideri o astinenze sessuali con il partner, pur ricordando di comunicare liberamente e francamente rispetto al proprio stato d’animo e le proprie sensazioni psichiche. Se ciò non avvenisse, o comunque fosse di difficile attuazione, piuttosto che fare entrare in una dimensione estremamente disfunzionale la coppia sarebbe necessario rivolgersi ad un esperto sessuologo.

Ricordare di preparare gli accessori indispensabili per vivere al meglio il rapporto anale: preservativi, guanti di lattice, gel lubrificanti, salviettine, cuscini e sex toys se lo si desidera. Inoltre ricordare di prendersi tutto il tempo che si vuole senza andare diretti e mirati alla zona anale. Imparare a conoscersi non è mai abbastanza!
Se poi giunti al fatidico momento dell’unione anale ci si sente vittime della sindrome della “prima notte di nozze” allora è bene restare in contatto. Evitare di entrare nell’ansia da prestazione. Provare a rimanere in una dimensione eccitante e perché no lontana dall’esperienza di tipo penetrativo. Utilizzare le carezze e divertirsi sperimentando giochi di contatto, utilizzando perché no, tutti i sensi. Chissà, improvvisamente l’ansia potrebbe sparire e ci si potrebbe ritrovare avvolti delicatamente in un amplesso mai considerato: il rapporto anale.

 

PUNTO G  

 

Il punto G nella donna, l’altra porzione anatomica da coinvolgere per intensificare l’orgasmo femminile, è una massa di tessuto simile ad una spugna situata nella parte anteriore del segmento del canale vaginale identificato come terzo esterno. Le sue terminazioni nervose sembrano essere particolarmente innervate in prossimità della radice del clitoride e del canale uretrale. La possibilità di stimolare la zona vaginale nel punto G, associando una penetrazione anche anale, può procurare un’intensa risposta orgasmica, ovvero risposte orgasmiche multiple.

 

 

SESSO  ORALE

 

 

Sesso orale è la locuzione con cui comunemente ci si riferisce alle pratiche sessuali che richiedano l’uso della bocca e della lingua per la stimolazione erotica degli organi genitali, maschili o femminili. Va tuttavia ribadito che il sesso orale non è un metodo di prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili, ma semplicemente un atto sessuale in cui non c’è contatto diretto dello sperma con la vagina, mentre può esserci contatto diretto dello sperma con la lingua e la mucosa della bocca. Gli organi sessuali non sono le uniche parti anatomiche del corpo umano ad essere molto sensibili e ricche di terminazioni nervose: anche la bocca, la lingua e le labbra lo sono. Per questo motivo il piacere del sesso orale non si limita unicamente alla persona che lo riceve. Il piacere del partner che lo offre, peraltro, può essere incentivato dal fatto di trovare piacevole ed eccitante il sapore e/o l’odore dell’apparato genitale del ricevente. Il sesso orale può anche agevolare la successiva eventuale penetrazione, in particolare laddove l’eccitazione che esso produce nella donna che lo riceve, ne migliora la lubrificazione vaginale, agevolando l’ingresso del pene o di sex toy. La pratica del sesso orale sul pene, inoltre, ne favorisce l’erezione e può essere utilmente adottata per risolvere temporanei deficit erettili, dovuti ad esempio a cause psicologiche transitorie.

 

 

 

TECNICHE

Fellatio

Questo tipo di stimolazione, che può portare all’orgasmo ed all’eiaculazione, non è per forza dovuto alla suzione come si può pensare, ma più sovente allo stesso meccanismo del coito genitale: il partner stimola il glande con labbra e lingua, in genere tenendo fermo il pene con la mano o accarezzandolo, coinvolgendo eventualmente nell’azione anche i testicoli.
A questo si aggiunge il profondo coinvolgimento psicoemozionale.

Deep throating

Una tecnica, definita in inglese deep throating (“gola profonda” – dal celebre film omonimo) e in italiano comunemente chiamata “soffocone“, è quella in cui l’intero pene eretto viene introdotto nella bocca del partner. Poiché di solito il pene eretto è più lungo del cavo orale, questa tecnica richiede di “inghiottirne” una parte; ciò è possibile solo sopprimendo il riflesso istintivo a vomitare che si genera, ad esempio, quando ci si infila un dito in gola; per eseguire il deep throating chi lo offre deve avere padronanza nel rilassare i muscoli faringei mentre viene gradualmente inserito il pene eretto. La posizione più favorevole da assumere per eseguirlo è quella inversa al partner (la pratica altrimenti nota come “69”) poiché il pene eretto ha un andamento obliquo ed ascendente con un’angolazione di 45 gradi che risulta incompatibile con quello della gola che invece ha un andamento discendente e verticale. Qualora si praticasse la fellatio in posizione stante (per esempio inginocchiati), è indispensabile flettere il pene eretto del partner per portarlo almeno in una posizione orizzontale.

L’irrumatio

La pratica dell’irrumatio è simile alla fellatio ma comporta la penetrazione della bocca come orifizio passivo, rendendo la persona penetrata passivamente coinvolta, ossia con poco controllo sull’atto. Nell’accezione latina (di derivazione catulliana) indica l’operazione di suzione da parte di un uomo sul pene di un altro uomo.

Cunnilingus

La vulva, in particolar modo la clitoride, viene baciata, leccata o succhiata. Anche l’ingresso della vagina può essere stimolato con la lingua. Per alcune donne il cunnilingus, specialmente se eseguito da un partner allenato, risulterebbe molto più efficace della penetrazione nel portarle al raggiungimento dell’orgasmo. Alcune persone ritengono che mormorare durante il cunnilingus (od anche durante la fellatio) aumenti la soddisfazione della partner.  L’odore, a volte pungente, del sesso della partner può risultare gradito ad alcuni (una pratica consiste nel respirare tali odori) ed infastidire altri. Una corretta e tempestiva igiene intima, in ogni caso, del resto suggerita dal buon senso in qualsiasi tipo di rapporto sessuale, può evitare la formazione di odori sgradevoli, che in generale sono da attribuirsi alla presenza di batteri, normalmente presenti sugli orifizi. Praticando il cunnilingus può capitare che dell’aria entri nella vulva, e che la stessa fuoriesca, sempre durante la pratica, dando vita a una sorta di flatulenza vaginale assolutamente involontaria e inodore.

Il Facesitting

Il facesitting (letteralmente “sedersi sulla faccia“) è una forma di cunnilingus o anilingus in cui chi lo riceve ha un ruolo attivo e si siede sul viso della persona che lo offre, premendolo coi propri genitali o con il proprio sedere. Come nell’irrumatio, la persona che offre il sesso orale durante il facesitting ha un ruolo quasi esclusivamente passivo.

 

 

Sessantanove o 69

Il sesso orale può essere eseguito da entrambi i partner allo stesso momento, nella posizione del 69. La posizione è così chiamata perché il numero sessantanove richiama da un lato la forma delle cifre 6 e 9 simili a persone stilizzate, e dall’altro suggerisce una loro posizione affrontata e reciprocamente inversa.

Tea bag

Il Tea Bag (letteralmente bustina di tè) è un termine gergale del linguaggio giovanile della cultura anglosassone che indica l’atto compiuto dal maschio nell’inserire il suo scroto all’interno della bocca del partner. In questa pratica erotica il partner può stimolare i testicoli baciandoli o leccandoli per aumentare il piacere della persona coinvolta. Le origini del nome attribuito a tale pratica sono dovute alla somiglianza con il gesto di immergere una busta di tè all’interno di una tazza, con il tipico movimento ripetitivo. Data l’assenza di penetrazione è un atto praticabile per puro erotismo e durante i preliminari.

Anilingus

L’anilingus, detto anche rimming o rimjob, consiste nello stimolare l’ano con la bocca e la lingua. Tale pratica può essere gradita sia dagli uomini che dalle donne, in considerazione della identica sensibilità dell’ano in entrambi i generi sessuali.

 

 

 

Auto-fellatio

È il sesso orale praticato da un uomo su sé stesso: una forma di masturbazione che consiste nello stimolare il proprio pene con la propria bocca e lingua. In realtà, è un atto che alla stragrande maggioranza degli uomini risulta impossibile; infatti non riesce se non vi è la giusta combinazione di un corpo snello, di una notevole flessibilità della spina dorsale, e di una sufficiente lunghezza del pene, necessari per compiere questo atto.

Cum swapping

Cum swapping, snowballing o spermutation è la pratica sessuale in cui un partner accoglie nella sua bocca lo sperma di un’altra persona e lo passa (swap) nella bocca di un’altra, solitamente tramite un bacio o facendolo colare. L’utilizzo del termine snowballing deriva dal cosiddetto “effetto palla di neve”, ossia dall’aumento della quantità di liquido contenente sperma e saliva in proporzione a quanti sono i passaggi impiegati. Siccome queste pratiche prevedono uno scambio di liquidi biologici senza nessun tipo di protezione, non sono considerate una forma di sesso sicuro. I rischi, pertanto, sono gli stessi del sesso orale non protetto.

 

Questioni sanitarie

 

 

 

Il liquido seminale contiene acqua, piccole quantità di sali minerali, proteine e zuccheri. Essendo una sostanza leggermente basica, può avere un gusto aspro o salmastro a seconda dell’alimentazione; tuttavia, come tutti i fluidi sessuali maschili e femminili, non è dannoso per chi sugge, se non per quanto riguarda eventuali malattie sessualmente trasmissibili. Non è vero che il liquido seminale sia nutriente e ricco di proteine, dato che solitamente la quantità di liquido seminale eiaculata è modesta e contiene meno del 5% di proteine.

 

Malattie sessualmente trasmissibili:

 

 

virus HIV (HIV-1,mentre l’HIV-2  è prevalente in Africa)

virus del papilloma umano o HPV che produce il condiloma acuminato cioè verruche che si localizzano sul  pene o nelle mucose vaginali dove possono causare il carcinoma della cervice

herpes simplex o labialis : l’HSV-1 che produce un’infezione non genitale e l’HSV-2 che è la causa principale dell’infezione genitale

– virus di Epstein-Barr,può trasmettere la mononucleosi infettiva tramite la saliva

cytomegalovirus è un altro sierotipo della famiglia dei virus herpes

– epatire C e B

tricomonas vaginalis

neisseria gonorrhoeae o gonococco che provoca la gonorrea o blenorragia

treponemi che producono la sifilide

gardnerella

chlamydia trachomatis

ureaplasma urealyticum

mycoplasma genitalis e mycoplasma hominis

scabbia (sarcoptes scabiei)

pediculosi del pube (pthirus pubis)

candidosi (candida albicans la più comune )

 

DOCUMENTAZIONE   FOTOGRAFICA______________________________________

 

1-283 K-------------

 

2-60 K-------------

 

3-177 K- ampallang Piercing

 

4-160 K- ampallang Piercing

 

5-amplesso-290 K

 

6-amplesso-380 K

 

7-Ass-worship-232 K

 

8-androgino-288 K

 

9-androgino-282 K

 

10-anello-di-gomma-

 

11-anilingus-158 K

 

12-anilingus-163 K

 

13-asessualità-30 K

 

14-masturbazion-297 Ke-

 

15-masturbazione-200 K

 

16-masturbazion   e-228 K

 

17-masturbazie-175 K

 

18-masturbaze-109 K

 

19-balanite-209 K

 

20-bam.gonfi-205 K

 

21-bambo.gon-164 K

 

22-berk.horse-83 K

 

23-bisess-163 K

 

24-bisess-226 K

 

25-bisess-252 K

 

26-bisess-270 K

 

27-bisess-136 K

 

28-bisess-184 K

 

 

 

 

 

 

 

32-bisess-335 K

 

33-bondage-234 K

 

34-bondage-150 K

 

35-bondage-215 K

 

36-bondage-174 K

 

37-bondage-151 K

 

38-butt plug-137 K

 

39-butt-259 Kplug-

 

40-butt plug-135 K

 

41-bukkake-219 K

 

42-elettros.pene-142 K

 

43-ballstrechter-227 K

 

44-anello-vibra-201 K

 

45-cock-ring-313 K

 

46-cock ring-94 K

 

47-humbler-272 K

 

48-spagnola-181 K

 

49-profila-162 K

 

51-profila-199 K

 

52-cannilin-190 K

 

53-cannilin-238 K

 

54-dildo-122 K

 

55-dildo-153 K

 

56-dildo-251 K

 

57-dungeon-260 K

 

58-facesitting-100 K

 

59-fecesitting-139 K

 

60-pene-267 K

 

61-pene-86 K

 

62-pene-166 K

 

63-fellatio-174 K

 

64-fellatio-

 

65-glande-276 K

 

66-gokkun-211 K

 

67-ipospadia-214 K

 

68-mon.di-venere-137 K

 

69-palline-135 K

 

70-pegging-173 K

 

71-perineo-228 K

 

72-perineo-180 K

 

73-pony-225 K

 

74-(69)-173 K

 

75-spanking-193 K

 

76-spanking-193 K234-K

 

77-spanking-193 K

 

78-treesome-163 K

 

79-treesome-198 K

 

80-treesome-138 K

 

81-treesoma-178 K

 

82-treesome-196 K

 

83-trampling-205 K

 

84-trampling-152 K

 

85-pissing-92 K

 

86-vibratori-206 K

 

87-vibra-82 K

 

88-zoofilia-172 K

 

89-zoofilia-188 K

 

90-fisting-193 K

 

91-ring-gag-186 K

 

92-ball-gag-156 K

 

93-baref-bond-164 K

 

94-figging-182 K

 

95-femdom-100 K

 

96-sybian-50 K

 

97-pene-mult-190 K

 

98-mas pros- 280 K

 

99-mas pros - 249 K

 

100-rottu pene-128 K

 

101-dep trot-135 K

 

102-deo trot-138 K

 

103-autoffelatio-122 K

 

104-297 K

 

105-128 K

 

106-76 K

 

107-235 K

 

108-80 K

 

109-236 K

 

110-56 K

 

111-160 K

 

112-24 K

 

113-116 K

 

114-132 K

 

115-144 K

 

116-68 K

 

117-80 K

 

118-132 K

 

119-84 K

 

120-64 K

 

121-144 K

 

122-68 K

 

123-200 K

 

124-40 K

 

125-176 K

 

126-116 K

 

127-192 K

 

128-188 K

 

129-140 K

 

130-176 K

 

131-172 K

 

132-112 K

 

133-168 K

 

134-168 K

 

135-164 K

 

136-116 K

 

137-188 K

 

138-168 K

 

139-264 K

 

140-56 K

 

 

 

 

 

 

 

 

9 Risposte a “SESSUALITA’ – 4°”

  1. HOLISTIC-Niedzwiedz ---- scrive:

    You ought to be a part of a contest for one of the best websites online. I most certainly will highly recommend this web site!
    _______________________________________________
    T.Y.very much from Italy
    <<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

  2. Estrella -- Avila === scrive:

    You should be a part of a contest for one of the most useful sites on the web. I am going to recommend this blog!

  3. Petronila --- scrive:

    You should be a part of a contest for one of the best websites online. I’m going to recommend this site!

  4. Azucena - scrive:

    Pretty! This was a really wonderful post. Thanks for providing these details.

  5. Athenogoras = Patrasso ,,,, scrive:

    This is a topic that is close to my heart… Many thanks!

  6. Deaguero... scrive:

    I love reading through an article that can make men and women think. Also, thank you for permitting me to comment!

  7. Sopher scrive:

    Saved as a favorite, I like your website!
    ________________
    TY

  8. cash for cars scrive:

    It’s really a great and useful piece of info. I am happy that you shared this helpful info with us.

    Please stay us up to date like this. Thanks for sharing.

  9. Daisuke- Hiroshima scrive:

    I don’t even know how I ended up here, but I thought
    this post was great. I don’t know who you are but definitely you are going to a famous blogger if
    you are not already . Cheers!

Rispondi a Estrella -- Avila ===