I blog di Alessioempoli

Data 29 dicembre 2017

L’ UNIVERSO – 16

Per ingrandire il testo, cliccare sul browser

Per ingrandire le foto, cliccarci sopra

                          L’ UNIVERSO – 16

 

LA CELLULA 6°

 

                                                                        LA CELLULA

                                                       I SEGRETI DELLA VITA

                                               La più piccola struttura classificabile come VIVENTE

                                                   Il più grande laboratorio di chimica mai esistito

 

Adesso farò una rapida esposizione (forzatamente incompleta) per farti vedere ed ammirare “tutti” i segreti che nasconde,ti farò vedere rapidamente le principali reazioni chimiche che avvengono nelle cellule e che non ti saresti neppure  lontanamente immaginato.

Spero che alla fine,qualora tu sia un ateo materialista,evoluzionista,tu possa cambiare inevitabilmente idea, per passare a quella di un DIO CREATORE.

In caso contrario,purtroppo, devo dire che, non appartieni al genere Homo sapiens,ma certamente a quello dei lupi mannari.

Come si può solo pensare che tutto abbia avuto origine dal NULLA,PER CASO E DAL CAOS?? Bisogna avere veramente  il cervello  scassato!

 

– Per avere un’idea di che cosa stiamo parlando,alcuni dati:

# l’uomo è formato da  100.000 miliardi (1014) di cellule e tutte sono ben SINCRONIZZATE fra loro! Ogni minuto,ogni ora,ogni giorno,ogni anno esse lavorano mirabilmente tutte assieme con la massima precisione e costanza,che non potrebbero essere possibili se non fossero tutte e sempre “guidate” da un “disegno intelligente!”

# Ogni cellula può esser definita come un’entità chiusa ed autosufficiente: essa è infatti in grado di assumere nutrienti, di convertirli in energia, di svolgere funzioni specializzate e di riprodursi se necessario. Per fare ciò, ogni cellula contiene al suo interno tutte le informazioni necessarie. Nelle cellule è presente il DNA,il codice della vita!

# dimensioni: variano da 1 micrometro ad alcune decine,

 

Tieni ben presente che le dimensioni della cellula sono enormemente più piccole di 1 mm. (se non sapessi fare i conti, che in seguito tuttavia mostrerò con precisione),ebbene,tutti i processi che ti farò vedere,si svolgono all’interno di questa dimensione!

MAI l’uomo riuscirà a costruire un laboratorio chimico così complesso all’interno dello stesso spazio!

 

Vediamo altre meraviglie  della vita cellulare e del corpo umano

 

183-741k - INIZIO 16

 

184-479k

 

185-472k

 

186-698k

 

187-591k

 

188-470k

 

189-588k

 

190-526k

 

191-759k

 

192-326k

 

193-401k

 

194-642k

 

195-495k

 

196-428k

 

197-454k

 

198-513k

 

199-394k

 

200-257k

 

201-224k

 

202-262k

 

203-153k

 

204-248k

 

205-214k

 

206-201k

 

207-272k

 

208-340k

 

209-283k

 

210-205k

 

211-658k

 

212-307k

 

213-268k

 

214-484k

 

215-380k

 

216-342k

 

217-247k

 

218-627k

 

219-437k

 

220-224k

 

221-214k

 

222-395k

 

223-323k

 

224-634k

 

225-384k

 

226-482k

 

227-377k

 

228-491k

 

229-455k

 

230-342k

 

231-527k

 

232-359k

 

233-512k

 

234-293k

 

235-583k

 

236-451k

 

237-548k

 

238-765k

 

239-460k

 

240-463k

 

241-301k

 

242-612k

 

243-387k

 

244-346k

 

245-313k

 

246-344k

 

247-426k

 

248-345k

 

249-700k

 

250-594k

 

251-390k

 

252-350k

 

253-397k

 

Abbiamo visto come 100.000 miliardi di cellule siano organizzate in un modo mirabile per poter compiere ogni giorno il loro lavoro,sono tutte sincronizzate e coordinate fra loro,il lavoro di una segue necessariamente il lavoro della successiva e tutte insieme senza il minimo errore garantiscono continuamente il perfetto funzionamento di questa mirabile macchina che è il corpo umano.

Abbiamo anche visto come  tutte le nostre funzioni siano regolate da migliaia di muscoli che a loro volta sono controllati da migliaia di nervi che si intrecciano ovunque in una rete straordinaria di “autostrade” senza mai la minima interferenza fra di loro,partono dal cervello e cervelletto e si dirigono verso tutte le direzioni regolando ogni singola cellula alla perfezione e poi vanno e vengono dal midollo spinale,salgono e scendono come in una fantastica giostra,senza mai uscire dai propri binari.

E poi che dire della meravigliosa struttura dei neuroni cerebrali che presiedono a tutte le funzioni del corpo,variamente intrecciati ,che si uniscono e si dividono,che producono sostanze e le secernono in strutture microscopiche ma ben organizzate attraverso cui regolano ogni nostra funzione vitale.

E ancora come non rimanere senza parole di fronte a tutte quelle reazioni chimiche che hanno veramente dell’incredibile: così abbiamo visto ioni di vari tipi che entrano ed escono dalle cellule creando potenziali d’azione positivi o negativi,così il sodio,il potassio,il cloro e sono spinti come in un gioco di prestigio ora dentro ed ora fuori alle cellule,ma sempre mantenendo una perfetta concentrazione prestabilita,senza la quale nessuna cellula potrebbe funzionare.

Ma abbiamo anche visto come gli impulsi nervosi si trasmettono attraverso le fibre nervose percorrendo instancabilmente migliaia e migliaia di chilometri attraverso tutto il nostro corpo per assicurarci sempre ogni nostra funzione vitale.

E che dire della struttura dei neuroni  che attraverso mille forme diverse riescono a dosare e controllare perfettamente un’infinità di sostanze che si influenzano tutte reciprocamente ,nelle giuste dosi,con la giusta velocità di formazione e di degradazione come in un gioco di mille fontane che non possono non lasciarci stupefatti e a bocca aperta.

Diceva Einstein che chi non è più in grado di stupirsi di fronte alle meraviglie dell’universo,è per così dire “già morto”.

Ma noi ci stupiamo sempre e sempre di più,perchè sentiamo questo stupore rappresentare la nostra forza vitale,senza la quale ,aveva ragione Einstein,ci sentiremmo già morti.

Ogni giorno guardiamo limmensità dell’universo ,macro e micro,e non possiamo che sentire sempre un profondo brivido che ci percorre il corpo di fronte a tanta maestosità.

Tutti questi atomi e cellule del nostro corpo si comportano sempre come se fossero 100.000 miliardi di piccoli lavoratori indefessi,che si danno sempre un gran daffare per arrivare alla loro meta e cioè a costruire e mantenere la macchina più meravigliosa di tutto il creato: l’ Homo sapiens,sì,ma tutti questi piccoli lavoratori possono arrivare alla meta solo ed unicamente perchè guidati da un unico grande Regista attraverso un perfetto “disegno intelligente“.

Ma una domanda nasce imperiosa: chi è veramente questo Homo sapiens???

Cercheremo di scoprirlo ancora di più e meglio,se possibile,strada facendo.

Una cosa mi sento di dire con forza ,gli ATEI hanno sempre sostenuto che tutto deriva dal nulla e dal caos per caso,questa affermazione non vale neppure una parola di risposta,tanto è stupida,ma in una cosa essi hanno ragione,se c’è qualcosa (non qualcuno) che è nata dal caso sono veramente loro,gli ATEI, che sicuramente dal caso sono nati,ovvero da un preservativo rotto (per caso)!

Ma continuerò ancora,se possibile,a cercare di capire meglio e più a fondo, su chi sia veramente,come ho detto, l’Homo sapiens.

2 Risposte a “L’ UNIVERSO – 16”

  1. Frank scrive:

    Mi permetto di fare una osservazione e di darti del tu senza volerti mancare di rispetto. Con questo sito hai fatto un ottimo lavoro di divulgazione. Sto parlando chiaramente del fatto che hai pubblicato lavori ed articoli interessanti ed utili. Potresti evitare critiche nei confronti di chi, dalle stesse documentazioni scientifiche, ha tratto conclusioni diverse dalle tue? Limitiamoci alla divulgazione di fatti certi e certificabili. Le conclusioni metafisiche di cui non abbiamo bisogno per capire come le cose funzionano lasciamole fuori dalla trattazione scientifica. Io non offendo chi non trae le mie stesse conclusioni, cerca di non farlo pure tu. Mi sento di scrivere queste righe perchè sto scorrendo gli articoli di NE che hai meticolosamente pubblicato e che mi fanno tanto piacere. Continua sulla buona strada. Grazie.
    Frank
    _____________________________________________
    Caro Frank,ti ringrazio per l’intelligente commento.
    – ti faccio osservare che io ho parlato primariamente di SCIENZA,
    – la speculazione filosofica la lascio agli appassionati come me,
    – quali sono (non li conosco) i fatti scientifici che dimostrano “conclusioni diverse” come dici tu?
    Un saluto

    • Frank scrive:

      Facevo riferimento al “cervello scassato” o al “preservativo rotto” etc. etc.
      Mi parevano commenti superflui ed offensivi. Ciascuno potrà trarre le proprie conclusioni dai fatti che hai così esaustivamente esposto e da tanti altri che si possono leggere sulle pubblicazioni scientifiche accredidate. Io non ritengo ci siano sufficienti indizi per poter pensare alla esistenza di una o più divinità; è una mia deduzione e non penso tu sia “scassato” per il fatto di essere arrivato alla conclusione opposta.
      Ci vorrebbe poi un essere ancor più divino e potente per aver creato la divinità che ha creato l’universo e così via … anche perchè pensare che la divinità sia sempre esistita equivale a dire che l’universo coi suoi respiri sia sempre esistito.
      Mi sa che non ne usciamo più.
      Rimango dell’idea che hai fatto comunque un lavoro splendido.
      Cordialmente,
      Frank
      _________________________________________
      Caro Frank ti ringrazio per la risposta,brevemente (perchè ho già detto tanto per chi vuol capire):
      – “io non ritengo ci siano indizi…” la SCIENZA non è un indizio!
      – “è una mia deduzione…” in base a che cosa?
      – l’ESSERE per definizione E’ e non ha bisogno di essere creato da nessuno,ciò è come un ASSIOMA,tu sai che anche la matematica si fonda sui cosi detti “assiomi” cioè su punti di partenza che non si possono dimostrare ,eppure nessun grande matematico nega la validità dell matematica.
      – l’Universo non è sempre esistito,ma è nato col Big Bang circa 14.miliardi di anni fa,la domanda è: da dove è nato il BB?
      – “scassati” è un’espressione un po’ forte ma quando sei abituato a capire e seguire la SCIENZA,a volte non puoi farne a meno. Sarebbe un po’ come se un ragazzo a cui insegni la matematica con pazienza e gli dici mille volte che 2+2 fa 4 e lui continua a ripetere che fa 5,alla fine gli dici,credo,giustamente,che è un cretino.
      Un saluto cordiale
      Alessio

Lascia una risposta