I blog di Alessioempoli

Data 15 ottobre 2018

Blockchain e Cybersecurity contro gli attacchi DDoS

Per ingrandire il testo, cliccare sul browser

Per ingrandire le foto, cliccarci sopra

Blockchain e Cybersecurity contro gli attacchi DDoS

 

 

In che modo le tecnologie per la Blockchain possono rappresentare una soluzione ideale per incrementare la sicurezza dei sistemi?

 

La stampa generalista ha da sempre associato le tecnologie per l’implementazione della Blockchain con quelle dedicate alle cripto valute, ma la Blockchain non è appannaggio esclusivo delle monete virtuali, anzi, viene applicata in tantissimi settori come ad esempio i sistemi bancari, il voto elettronico, la certificazione dei contratti e ovviamente la Cybersecurity in generale.

 

Sostanzialmente la Blockchain è un registro aperto e distribuito che può archiviare le transazioni tra due parti in modo sicuro, verificabile e permanente. È presto detto che diverse industrie ed aziende abbiano radicalmente mutato le loro abitudini e le loro strategie per sfruttare tale tecnologia nei modi più intelligenti. Tramite la Blockchian è dunque possibile migliorare il livello di sicurezza della criptazione dei dati, rendendo più robuste le reti di interscambio, facilitando la verifica delle transizioni e dell’identità degli utenti.

 

La Blockchain sfrutta una serie di algoritmi informatici testati matematicamente, questi ultimi sono sfruttati in buona sostanza per eliminare i rischi di sicurezza derivati dagli errori umani.

 

In generale esistono due forme di infrastrutture software basate sulla Blockchain: quelle pubbliche e quelle private. Nelle prime tutti i partecipanti sono responsabili per la memorizzazione dei dati e per la verifica della transizioni. In quelle private, invece, i test per la verifica delle transazioni spettano ad un gruppo selezionato di nodi e, per potere accedere a tali reti, un utente deve essere invitato a partecipare da un altro utilizzatore oppure essere inserito in un gruppo scelto fin dalla creazione della propria rete di riferimento.

 

Molto probabilmente le reti private sono meno “democratiche” rispetto a quelle pubbliche, ma comunque sembrano rappresentare la soluzione ideale per le realtà aziendali così come le banche. Il vantaggio delle reti che implementano la tecnologie della Blockchain, e che possono essere completamente decentralizzate e distribuite, risiede infatti nel poter sfuggire a diverse tipologie di attacchi DDoS (Denial-of-service attack).

 

La decentralizzazione delle reti è un aspetto non indifferente e assicura quindi una maggior livello di sicurezza sia per gli utenti che per le imprese, che possono dunque dedicarsi ad altri aspetti dei loro progetti senza dover adottare sempre nuove contromisure per arginare gli attacchi che vengono comunemente lanciati a danno delle reti tradizionali.

Lascia una risposta